Le parole su Web hanno un potenziale, sia le une unite alle altre sia nel momento in cui vengono separate, assumendo altre forme.

Il pensiero diventa parola, la parola diventa bit quindi il pensiero (attuale e passato) risiede sul Web.

Essendo memorizzato può essere ripreso, scomposto, ricomposto e modificato, quindi sul Web inizia e finisce il pensiero.

Questo è l’oro nero del futuro.

Non possiamo ancora immaginare le possibili configurazioni nel lungo periodo ma sappiamo che:

    [tweetme via=”” tags=”” url=””]

  • il futuro sarà solo ciò e tutto ciò che saremo capaci di immaginare costruire;
  • [/tweetme]
    [tweetme via=”” tags=”” url=””]

  • non c’è problema che il pensiero non possa trasformare in soluzione;
  • [/tweetme]
    [tweetme via=”” tags=”” url=””]

  • non c’è regola che il pensiero non possa capovolgere.
  • [/tweetme]

 

Scarica gratuitamente da InBook il libro sull’editoria digitale eBook né carta né web.

Tags:
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

© 2008-2020  ❤ 2SeeChange.it Tutti i diritti riservati. Lucia Montauti CF MNTLCU70T63C085T. Realizzato da 2BeOnLine.it

2SeeChange è in ascolto :)

Invia una email da questo form

Sending

Log in with your credentials

Forgot your details?