This Post Has Been Viewed 4 Times

Tempo stimato per la lettura: 3 minuto (i) & 27 secondo (i)

L’autore ci trascina fra i banchi di scuola, rispolverando sensazioni e odori di un tempo, colorando ricordi sbiaditi, facendoci sorridere e ridere e ci sospende, inaspettatamente, fra presente e passato: fra le paure e le necessità di quando eravamo piccoli e gli indichiarabili delitti vissuti da grandi, in un mare di emozioni e ricordi.

E fra un “anche il mio prof di mate era così!” e un “nella quotidianità a volte dimentichiamo di vivere veramente” si attraversano le pagine, immerse nella magia della vita vera dove nulla è effettivamente giusto o sbagliato e di cui si possono osservare solo alcuni disegni, una vita in cui si sceglie, subisce, scappa, corre, una vita alla quale possiamo abbandonarci e a volte costruire con forza e coraggio. Si, qui dentro c’è una vita, quella di tutti, il romanzo di ognuno di noi, le domande di ognuno “abbiamo un solo colore? come si esce dai ruoli?”. Dei personaggi che si incontrano resta la sensazione che non abbiamo in effetti il dovere di giudicare o perdonare ma di vivere soltanto lasciando uno spiraglio aperto o chiudendo la porta creando una tregua. Dicono che un libro debba lasciare qualcosa per essere un gran libro, questo lascia un sorriso e alleggerisce l’anima, una sensazione di serenità e di perdono con la voglia di mangiare quel pane e nutella fatto dalla nonna dove di nutella ce n’era sempre troppo poca.

Tags:
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

© 2008-2021  ❤ 2SeeChange.it Tutti i diritti riservati. Lucia Montauti CF MNTLCU70T63C085T. Realizzato da 2BeOnLine.it

2SeeChange è in ascolto :)

Invia una email da questo form e segnala innovazione o news

Sending

Log in with your credentials

Forgot your details?