This Post Has Been Viewed 17 Times

Tempo stimato per la lettura: 3 minuto (i) & 11 secondo (i)

Qualcomm (azienda americana nota per la produzione di processori utilizzati in vari dispositivi per lo più mobili, come cellulari, MID e smartphone) da qualche anno, dopo l’acquisizione di Iridigm Display, sta investendo su Mirasol, una tecnologia che consente la produzione di display a colori non retroilluminati.

Qualcomm ha mostrato, al CES 2010 di Las Vegas, un prototipo dotato di tecnologia Mirasol considerata dagli esperti una delle future alternative alla tecnologia E-Ink grazie ai bassi consumi e alla capacità di riprodurre video con una buona fluidità.

Il device con schermo a colori da 5.7 pollici utilizza gli stessi elementi che permettono alle ali iridescenti di una farfalla di brillare, sottili membrane che reagiscono alle cariche elettriche poste sopra una superficie riflettente. La luce riflessa passa attraverso queste membrane e viene rifratta con varie lunghezze d’onda per creare i colori. Poiché le membrane sono bistabili, una volta assunto il colore richiesto, non hanno bisogno di alimentazione per mantenerlo.

Qualcomm uscirà sul mercato con marchi diversi e quindi con design differenziati.

Anche Qualcomm pensa a sostituire i monitor con la propria tecnologia.

Testo completo su Amazon.

Tags:
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

© 2008-2021  ❤ 2SeeChange.it Tutti i diritti riservati. Lucia Montauti CF MNTLCU70T63C085T. Realizzato da 2BeOnLine.it

2SeeChange è in ascolto :)

Invia una email da questo form e segnala innovazione o news

Sending

Log in with your credentials

Forgot your details?