Anonimato e realtà: una sola vita non basta più