This Post Has Been Viewed 10 Times

Tempo stimato per la lettura: 6 minuto (i) & 12 secondo (i)

Considerazioni e previsioni:

eBook e libro in carta sono prodotti diversi, sempre che vengano realizzati in funzione delle potenzialità di ognuno e non l’uno come sostituto dell’altro;

i progetti legati a un “brutale trasporto” del contenuto dalla carta (monologo) all’eBook (conversazione) non daranno il risultato atteso;

nel breve periodo carta ed eBook diverranno complementari, senza nessuna sostituzione;

nel lungo periodo si romperà il vincolo carta-contenuto: le due anime del libro classico potranno essere percepite anche separatamente, questo aumenterà l’attenzione al contenuto spingendo l’eBook. Riprendendo la frase di Marco Barulli: nessuna automobile, per quanto bella ed efficiente, sostituirà mai una passeggiata in carrozza al chiaro di luna, ma nella quotidianità l’auto resta il nostro mezzo di trasporto. L’una non sostituisce l’altra, restano prodotti distinti, soddisfano infatti bisogni reali diversi. In sostanza il libro funziona perché non esiste un’alternativa. L’eBook darà all’utente qualcosa che la carta non può dare. Un libro in carta finisce quando viene stampato, un eBook non finisce, si trasforma, può essere aggiornato e collegato ad altre informazioni/risorse. È economico, ecologico, sempre a disposizione in ogni luogo e momento. Questa è la differenza potenziale tra i due prodotti, quella che, se sfruttata al meglio, darà una svolta di grandissimo impatto;

la definizione di “lungo periodo” resta un’incognita: le necessità di riduzione dei costi nel settore editoriale potrebbero stringere i tempi;

ci saranno alcuni prodotti trainanti (quotidiani, libri scolastici, manuali e riviste tecniche), altri avranno successo solo se inseriti in un progetto condiviso con i primi (esempio: dizionari);

si modificheranno le professionalità nell’editoria;

per sfruttare al meglio l’eBook dovranno essere possibili la copia, la modifica e la condivisione del testo (appunti, conversazioni, generazione di documenti diversi derivati);

l’editoria si evolverà in molte direzioni cavalcando nuove opportunità che da una parte potenzieranno il mercato (più contenuti, più velocità nel reperimento, inferiore costo al pubblico, mantenimento del margine) dall’altra lo suddivideranno in funzione di soluzioni verticali generando, in tempi successivi, una probabile nuova concentrazione;

l’e-mail sta alla posta classica come l’eBook sta al libro cartaceo.

Testo completo su Amazon.

Tags:
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

© 2008-2021  ❤ 2SeeChange.it Tutti i diritti riservati. Lucia Montauti CF MNTLCU70T63C085T. Realizzato da 2BeOnLine.it

2SeeChange è in ascolto :)

Invia una email da questo form e segnala innovazione o news

Sending

Log in with your credentials

Forgot your details?