This Post Has Been Viewed 14 Times

Tempo stimato per la lettura: 3 minuto (i) & 11 secondo (i)

Continuo a vedere novità da parte degli operatori informatici (hardware e software) e vedo poco ancora da parte degli editori. Nessuna riflessione innovativa sul ruolo degli editori, sui modi in cui si possono affrontare gli eBook come un’opportunità invece che come un problema. Sento ancora molte posizioni di tipo difensivo e, nel migliore dei casi, puri trasferimenti dei libri di carta in formato digitale. Oppure operazioni molto supponenti come la vendita di una versione elettronica corredata dell’intervista con l’autore magari in formato video ma separata dal libro e a un prezzo superiore.

Non è questo però il modo in cui i “lettori forti” in genere trattano il libro: spesso ne hanno più di uno aperto contemporaneamente, sono interessati a collegamenti fra più testi, a confronti, non semplicemente alla possibilità di annotare o evidenziare il singolo testo. Avevamo già pensato a qualcosa di simile con il Saggiatore quando avevamo iniziato Res Cogitans: volevamo usare come metafora la biblioteca e non il singolo libro. È solo una nicchia, ma è la nicchia dei lettori più forti e quella culturalmente più interessante e forse anche economicamente, anche se si trovano sulla “coda lunga”. 

Testo completo su Amazon.

Tags:
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

© 2008-2021  ❤ 2SeeChange.it Tutti i diritti riservati. Lucia Montauti CF MNTLCU70T63C085T. Realizzato da 2BeOnLine.it

2SeeChange è in ascolto :)

Invia una email da questo form e segnala innovazione o news

Sending

Log in with your credentials

Forgot your details?